A Udine sono arrivati schermidori provenienti da tutta Italia, ma anche da Austria, Slovenia, Croazia e Repubblica Ceca. Una tre giorni che si è aperta, lo scorso 13 gennaio, con uno spazio dedicato allo sport integrato.

Un incontro molto sentito e voluto dall’Associazione sportiva Udinese che da sempre crede nello sport come veicolo di promozione sociale e di lotta all’esclusione: «La possibilità di gestire un evento in maniera integrata e inclusiva è per noi motivo di orgoglio – spiega il presidente Asu, Alessandro Nutta -. L’importanza che da sempre diamo alla promozione dello sport di base e allo sport per tutti si dimostra, proprio in occasioni come queste. Avvicinare i futuri campioni della scherma allo sport per disabili è per noi motivo di grande orgoglio».

[tratto da http://www.udine20.it/giornata-finale-per-il-torneo-internazionale-alpe-adria-di-scherma/]

producer / ranofilms.net
director / andrea musi
operator assistant / fabio zannier / paola pinat
streaming live / marco macorigh
music / audiojungle